Quasi 4 milioni di euro, è quanto corrisposto nella stagione 2013/14 dall’As Roma SpA ai dirigenti con responsabilità strategica. In particolare, secondo quanto emerge dal prospetto informativo dell’aumento di capitale (CLICCA PER LEGGERE L’ARTICOLO), nell’esercizio 2013/2014 all’amministratore delegato Claudio Fenucci è stato riconosciuto un emolumento lordo annuo pari ad euro 136.000 per l’attività dallo stesso svolta in virtù dei poteri conferiti dal medesimo Consiglio. Fenucci, inoltre, in qualità di dirigente della società, ha percepito un compenso lordo annuale pari a circa 600.000 euro, oltre bonus individuali, previsti al raggiungimento di determinati obiettivi economici e sportivi.

A Italo Zanzi, invece, è stato riconosciuto un emolumento lordo annuo pari ad euro 865.000, quale compenso per la carica di amministratore delegato, ed un emolumento lordo annuo pari a euro 140.000, in qualità di dirigente, oltre un bonus individuale, pari a euro 300.000 lordi, previsto al raggiungimento di determinati obiettivi sportivi.

Il direttore generale Mauro Baldissoni ha percepito un compenso complessivo di euro 774.355, mentre il direttore sportivo Walter Sabatini, artefice della campagna trasferimenti del club, che nella stagione 2013/14 ha avuto un impatto positivo sui conti del club per 35,8 milioni di euro, ha percepito un compenso lordo di 1,07 milioni di euro.

as roma compensi dirigenti

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here