Le politiche del governo cinese per raffreddare gli investimenti nel settore immobiliare hanno spostato la loro attenzione su una vasta gamma di settori, tra cui calcio, crociere e compagnie aeree.
Con le risorse e i dividendi demografici già esauriti ed in particolar modo lo sviluppo del settore privato in un collo di bottiglia, la riforma economica era inevitabile. I primi a sentire gli effetti sono stati i beni immobili, le industrie minerarie e siderurgiche, tutte con un rapporto diretto con l’inquinamento.

Il nuovo bersaglio

Il calcio è il nuovo bersaglio preferito degli investimenti. Jack Ma, presidente di Alibaba, ha appena investito 19 milioni di dollari per ottenere una quota del 50% del Guangzhou Evergrande Football Club, ulteriore dimostrazione delle potenzialità del settore.
Il settore delle crociere è sbocciato, insieme con quello dell’industria aeronautica. Nuovi mercati, come quello dell’esplorazione dello spazio, dovrebbero essere i nuovi servizi redditizi nel prossimo futuro.

Il co-fondatore e presidente esecutivo di Alibaba Jack Ma ha intenzione di replicare il successo del suo modello di business di internet nel mondo del calcio ed è per questo che con il Guangzhou Evergrande Football Club punta a consolidare il proprio marchio attraverso operazioni di capitale.

L’investimento cinese

Alibaba ha acquistato una partecipazione del 50% del Guangzhou Evergrande Football Club per 1,2 miliardi di yuan (190.8 milioni di dollari), mentre il club ne detiene il restante 50%.
Xu Jiayin, presidente del Evergrande Real Estate Group, ha espresso la speranza che l’investimento di Ma possa conferire un nuovo slancio al calcio asiatico.
“Abbiamo adottato “l’idea di Internet” per aiutarli a raggiungere un nuovo punto di aggiornamento e trasformazione”, ha detto Ma.
Il Guangzhou Evergrande Football Club ha in programma di formare un’altra alleanza strategica con 20 aziende ed espandere la sua dimensione di capitale del 40%. Ogni nuovo partner deterrà una quota del 2%, mentre la quota Alibaba e quella di Evergrande saranno diluite al 30% ciascuna.
In Cina, ogni club di calcio di solito ha un importante investitore ed esso vende il club dopo aver perso il suo interesse di investimento o se le operazioni del club sono in declino, cosa che rende difficile sviluppare un modello di business sostenibile.
Con questa mossa l’allenatore può costruire la sua squadra ideale e incassare attraverso la vendita dei biglietti e dei diritti di trasmissione di vendita per le partite e la pubblicità.

Non è una novità

La mossa di Ma non è del tutto innovativa, tuttavia, egli sta infatti replicando lo sviluppo dei club europei di calcio professionistico messa in atto più di un decennio fa.
Con l’investimento di Ma nel Guangzhou Evergrande, la capitalizzazione globale della squadra di calcio sarà accelerata. Xu e Ma hanno inoltre convenuto che essi non avrebbero interferito con le operazioni della squadra di calcio a livello sportivo.
Xu inizierà concentrandosi sui giovani talenti cinesi che verranno mandati a giocare nei campionati di calcio europei e per questo ha aperto una succursale della sua scuola calcio in Spagna, con l’obiettivo di formare giocatori cinesi fin dalla giovane età.

Alberto Lattuada

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here