Prosegue a oltranza la trattativa tra Massimo Cellini e Tommaso Giulini per la cessione del Cagliari. Il presidente rossoblù e l’imprenditore milanese proprietario della Fluorsid sono riuniti nella sede di viale La Playa dalle 16 di questo pomeriggio e, dopo una breve pausa per la cena, hanno ripreso il confronto insieme con gli avvocati delle due parti. Non dovrebbero esserci sorprese su un accordo ormai raggiunto, ma la firma è attesa soltanto nelle prossime ore, probabilmente a notte fonda. Dopo 22 anni il Cagliari, dunque, passa di mano e si chiude così l’era di Massimo Cellino, il presidente più longevo nella storia della società sarda. Il Cagliari da domani avrà un nuovo presidente, Tommaso Giulini, milanese di 37 anni, già nel Cda dell’Inter di Moratti, che ha acquistato il Cagliari per una cifra intorno ai 48 milioni di euro.

Solo poche ore

È quasi fatta: c’è il contratto preliminare firmato giovedì scorso, la caparra è stata versata e i legali delle due parti – Massimo Cellino e Tommaso Giulini – sono al lavoro dai ieri mattina. Manca solo la firma. E in questi casi non si tratta mai di una semplice formalità, come insegna anche il recentissimo passato con la stretta di mano con i rappresentanti del fondo Usa, mai diventato contratto. Oggi l’ennesimo giorno della verità, con gli occhi puntati per tutto il pomeriggio sulla sede del Cagliari in viale La Playa: insieme agli avvocati sono scesi in campo i big, il patron rossoblù Massimo Cellino e l’imprenditore della Fluorsid Tommaso Giulini, ormai vicinissimo al traguardo. Ieri il probabile futuro acquirente, milanese trapiantato in Sardegna (lo stabilimento della Fluorsid ha sede a Macchiareddu, a pochi chilometri da Cagliari), già membro del Cda dell’Inter, ha avuto anche la benedizione del suo ex presidente nerazzurro Massimo Moratti.

Le basi sono già poste

L’impalcatura del contratto c’è già (si parla di una cifra che si aggira intorno ai 48 milioni), ma negli ultimi due giorni (e soprattutto nelle ultime ore) si stava lavorando alla definizione di alcuni dettagli prima della apposizione del firme che non consentiranno più dietrofront. Poi ci sarà il trasferimento delle quote. E il nuovo Cagliari versione Giulini potrà finalmente pensare al suo futuro: allenatore, direttore sportivo, acquisti e cessioni, rinnovi. Colpi di scena in vista? Proprio oggi si è rifatto sentire Luca Silvestrone, l’emissario del fondo Usa che aveva stretto la mano a Cellino a Miami per quello che sembrava l’accordo definitivo. Da Facebook l’invito, anche in serata, a credere ancora al futuro a stelle e strisce.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here