Non c’è nessun accordo tecnico tra la Lazio e il Birmingham City. Secondo la stampa inglese, l’italiano Roberto De Fanti sarebbe interessato ad inserirsi nei quadri societari del club inglese che milita in Championship e vorrebbe stipulare una collaborazione con la società italiana, che però smentisce tutto. «La S.S. Lazio s.p.a. ed il dott. Claudio Lotito, in riferimento a notizie diffuse dalla stampa in data odierna – recita la nota pubblicata sul sito biancoceleste -, dichiarano di essere totalmente estranei alle iniziative imprenditoriali del sig. Roberto De Fanti, e di non aver mai incontrato alcun dirigente a capo di una cordata inglese nè il 9 marzo nè in altra data. Riservano ogni ulteriore azione a tutela della veridicità dell’informazione relativa alle società quotate».

Lotito, non vende la Lazio appoggia il Birmingham

L’ex Sunderland Roberto de Fanti ha detto che vorrebbe fare un’offerta di acquisto per il Birmingham City in accordo con un club calcistico con sede a Roma. Molto probabilmente la Lazio di Lotito.
“Non vi è alcuna indicazione di contatto compiuto direttamente con i Blues e nessuna offerta è stata fatta o concordata, ma c’è stata una indicazione da parte di una fonte molto vicina al club che parlerebbe dell’interesse del signor De Fanti”, si legge in una nota. De Fanti è stato direttore dei Black Cats del Sunderland, quando Paolo di Canio si è seduto sulla loro panchina e secondo il Birmingham Mail la scelta sarebbe ricaduta sulla Lazio in quanto si tratterebbe di una delle “poche squadre italiane ad aver registrato un utile di autofinanziamento nel corso degli ultimi anni, attraverso la gestione anche di un modello multi -sport che offre fino a 40 marchi sotto il nome di Lazio in diversi sport”.
Nonostante i messaggi d’amore di De Fanti, la dirigenza dei Blues non sta cercando di cedere il club.
“Credo che la Birmingham International Holdings non stia cercando di vendere il club in una somma forfettaria a causa di problemi sulla conservaziobe della sua quotazione alla Borsa di Hong Kong, quindi un qualsiasi accordo per prendere il club verrebbe complicato dalla necessità di BIH di venderlo a tappe”.
Questo tipo di partnership non e’ nuova in Championship, molti club hanno già legami con squadre straniere.
Il Watford è di proprietà della famiglia Pozzo che controlla anche l’Udinese in Italia e la squadra spagnola del Granada.
Il Charlton è stato recentemente acquistato da Roland Duchatelet che possiede il club belga dello Standard Liegi, il Carl Zeiss Jena in Germania e la spagnola Alcorcon.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here