baby barca
baby barca

La Commissione Disciplinare della FIFA ha sanzionato la Real Federación Española de Fútbol (RFEF) e il club spagnolo FC Barcellona per le violazioni relative al trasferimento internazionale e la registrazione di giocatori di età inferiore ai 18 anni. Le sanzioni seguono le indagini inizialmente condotte dalla FIFA sul Transfer Matching System GmbH (FIFATMS ) dello scorso anno, la RFEF e il Barcellona avrebbero violato diverse disposizioni relative al trasferimento internazionale e relative alla prima registrazione dei minori non spagnoli con il club, così come altre norme rilevanti per quanto riguarda la registrazione e la partecipazione di alcuni giocatori in competizioni nazionali. Le indagini riguardano diversi giocatori minori che sono stati registrati e che hanno partecipato a gare con il club in vari periodi tra il 2009 e il 2013.

Fifa, il Barcellona punito per aver violato le regole sui minori

La tutela dei minori

Attualmente la disposizione principale relativa alla tutela dei minori nel contesto dei trasferimenti internazionali è l’articolo 19 del Regolamento sullo status e sul trasferimento dei calciatori. Secondo l’art. 19, i trasferimenti internazionali dei giocatori sono consentiti solo se il giocatore è di età superiore ai 18 anni e stabilisce che i trasferimenti internazionali di giocatori minori siano consentiti solo in tre circostanze limitate con deroghe che possono essere concesse solo dopo una valutazione da parte del sottocomitato del Players Status.

Il caso Barcellona

Per quanto riguarda il caso in questione, l’FC Barcellona si è trovato in violazione dell’art. 19 del Regolamento nel caso di dieci giocatori minorenni e di aver commesso diverse altre infrazioni simultanee nel contesto di altri giocatori, presenti nell’Allegato 2 del Regolamento.La Commissione Disciplinare considerate le infrazioni gravi ha deciso di sanzionare il club con un divieto sui trasferimenti, a livello sia nazionale che internazionale, per due periodi i interi e consecutivi, insieme ad una multa di CHF 450’000. Inoltre, il club è stato concesso un periodo di 90 giorni per regolarizzare la situazione di tutti gli attori minori interessati. Per quanto riguarda la RFEF, la Commissione disciplinare ha stabilito che l’associazione ha violato l’art. 19 del Regolamento e altre disposizioni nel contesto dei trasferimenti e di prima registrazione di alcuni operatori minori. A questo proposito, la RFEF è stata sanzionata con una multa di CHF 500’000 e gli è stato concesso un periodo di un anno per regolarizzare il proprio quadro normativo e il sistema vigente in materia di trasferimento internazionale di minori nel mondo del calcio.