Secondo anno di spending review per il presidente onorario del Milan, Silvio Berlusconi. In base a quanto risulta dai bilanci al 30 settembre 2013 delle holding personali del Cavaliere (Holding Italiana Prima, Terza e Ottava), consultati dall’agenzia di stampa Radiocor, l’ex presidente del consiglio non ha percepito alcun dividendo, poiché le società, cui fa capo il controllo di Fininvest, e quindi indirettamente del club rossonero, hanno destinato a riserva l’intero utile.

All’appello manca solo l’ultima cassaforte, la Holding Seconda, il cui bilancio non è ancora stato depositato, ma è presumibile che anch’essa si sia allineata alle altre. La politica di “dividendi zero”, spiega Radiocor, è stata assunta nonostante i conti dei tre veicoli abbiano archiviato l’esercizio scorso con profitti lievitati grazie alla boccata d’ossigeno garantita da Fininvest che ha distribuito complessivamente ai piani alti della piramide societaria 94 milioni di riserve.

Alle tre holding è andato complessivamente un assegno da circa 42 milioni: la Prima ha incassato da via Paleocapa 16 milioni, la Terza 7,3 milioni e l’Ottava 19,1 milioni. Entrando nel dettaglio, la Holding Prima ha realizzato al 30 settembre 2013 un utile di 17,9 milioni (da 1,9 milioni dell’anno prima) contabilizzando liquidità per 1,4 milioni e un pacchetto di partecipazioni valutato 234,4 milioni: a essa infatti fanno capo il 17,1% di Fininvest, il 30% di Immobiliare Dueville e il 33% di Holding Terza. Quest’ultima, invece, ha realizzato un risultato netto positivo per 7,15 milioni (-29mila euro nel 2012) e ha in portafoglio il 7,8% di Fininvest e il 40% di Immobiliare Milanodue. Le disponibilita’ liquide di questa societa’ ammontano a 715mila euro.

La Holding Ottava infine ha archiviato il bilancio 2013 con profitti per 19,8 milioni (1,2 milioni un anno fa). In pancia alla cassaforte una quota del 30% di due delle immobiliari a cui fa capo il patrimonio real estate del Cavaliere, cioe’ Dueville e Milanodue, e il 20,48% di Fininvest. I depositi bancari dell’Ottava ammontano a 1,2 milioni sostanzialmente stabili rispetto a dodici mesi fa.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here