Il Borussia Dortmund ha ipotecato la qualificazione ai quarti di Champions League vincendo 4 a 2 in casa dello Zenit di San Pietroburgo.  La formazione tedesca ha iniziato a razzo e al 5′ del primo tempo era già sullo 2-0 in virtù delle reti di Mkhitaryan e Reus. Nella ripresa il gol di Shatov (12′) ha illuso i tifosi di casa, ma la doppietta di Lewandowski (16′ e 26′) ha spento le speranze di rimonta dello Zenit, anche se intramezzata dal rigore (24′) trasformato dall’attaccante brasiliano Hulk, decretato per un fallo su Fayzulin, che dopo aver vinto due rimpalli era riuscito a penetrare in area, subendo il blocco del difensore polacco Piszczek del Borussia. Il ritorno è in programma tra tre settimane  a campi invertiti

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here