La linea del presidente Paolo Momigliano verrà intrapresa. Il consiglio di amministrazione della Fondazione dovrà chiedere a Banca Carige la convocazione di un’assemblea per discutere le modalita’ di esercizio della delega sull’aumento, che il Cda dell’istituto ligure intende esercitare il 24 marzo in occasione della presentazione del piano industriale. Molti hanno tenuto a sottolineare come la richiesta sia finalizzata nel concordare un percorso tra banca e Fondazione in un’ottica di condivisione e non di conflittualità, da qui la richiesta ”nell’ambito della delega del 31 marzo di diluire il piu’ possibile i tempi di esecuzione dell’aumento”, cosi’ da consentire alla banca di vendere le assicurazioni e alla Fondazione di trovare un socio a cui cedere parte delle sue azioni.

Il punto di vista dei sindacati

I sindacati sono certi che il previsto aumento di capitale da 800 milioni assomiglia molto, nei fatti, ad un formale annuncio di messa in vendita della capogruppo. “E’ evidente – dicono – che, qualora l’aumento di capitale avesse queste dimensioni, la Fondazione sarebbe destinata a rimanere con quote di capitale quasi insignificanti e cesserebbe di essere il socio di riferimento, con ovvie conseguenze negative sul rapporto con i territori e sulle prospettive di sostegno alle economie locali”.

Banca Carige, main sponsor del Livorno Calcio
Banca Carige, main sponsor del Livorno Calcio

Il Livorno Calcio

Banca Carige è un gruppo bancario ed assicurativo, da 10 anni main sponsor del Livorno Calcio, un marchio divenuto familiare ai tanti fans della squadra labronica, essendo anche molto radicato in Toscana con oltre cento tra sportelli ed agenzie di assicurazione. Un’immagine vincente che negli anni ha portato a traguardi notevoli in Italia e nel mondo: due promozioni in Serie A (2003/2004 e 2008/2009), la partecipazione alla Coppa Uefa del 2006/2007, fino ai sedicesimi di finale dopo aver eliminato Pasching, Partizan Belgrado e Auxerre, la vittoria della classifica cannonieri di A da parte di un giocatore amaranto (Lucarelli nel 2004/2005), quindi successi storici come quelli contro il Milan al “Picchi” (Gennaio 2005) e la Roma all’Olimpico (Ottobre 2009).