cerciPrestazione maiuscola del Torino che con una ripresa super passa al Bentegodi e aggancia in classifica il Verona. Si tinge di granata la sfida presentata come spareggio in chiave Europa e il successo degli uomini di Ventura e’ limpido anche e soprattutto sotto il profilo del gioco. Ventura modella un Torino in grado di spegnere l’offensivita’ del Verona, di inaridirne le fonti del gioco e al contempo, quando deve rimontare, muove alla perfezione le pedine, cambiando il ruolo al El Kaddouri e creando una squadra in grado di togliere letteralmente dal campo il Verona di un Mandorlini mai in grado questa volta di trovare le contromisure giuste per sovvertire l’inerzia del match. Un Torino che in trasferta si esprime al meglio e che sa mettere in mostra una coppia straordinaria.

Cerci e Immobile rappresentano davvero il futuro non solo per il Torino ma anche e soprattutto per la Nazionale. Chissa’ se Prandelli avra’ visto la gara del Bentegodi. Se l’avesse fatto la coppia Cerci e Immobile, giocassero sempre cosi’, sembrerebbe davvero difficile non convocarli per il Brasile. A fare le spese della verve dei due papabili “azzurri” un Verona che era riuscito nella prima frazione a trovare il vantaggio. Un primo tempo molto tattico. Verona e Torino si esprimono al meglio in contropiede e per questo nessuna delle due formazioni ha intenzione di prendere in mano il pallino del gioco e offrire spazio agli avversari. Il gol arriva con una palla inattiva. Rocchi vede una trattenuta di Bovo ai danni di Gomez su angolo di Hallfredsson. Il rigore e’ calciato alla perfezione da Toni che spiazza Padelli. Nella ripresa Ventura trova la posizione di El Kaddouri e questo scatena il duo Cerci-Immobile.

Il pareggio subito in avvio. El Kaddouri lancia sopra la linea difensiva Immobile che scatta in fuorigioco. Il guardalinee non lo segnala e l’attaccante del Toro puo’ controllare e di destro battere Rafael. Il sorpasso granata arriva dopo poco. Sempre El Kaddouri da sinistra serve al limite Cerci che taglia da destra. Gran sinistro e palla all’angolino destro della porta di Rafael. Il Verona e’ scosso, il Torino con gli spazi a disposizione diventa incontenibile. Dopo due assist El Kaddouri si toglie la soddisfazione del gol. Cerci lo serve al limite, destro di prima intenzione, Rafael tocca ma la palla termina nel sacco. Toni di testa prova a riaprire il match ma Padelli ci mette una pezza. Vince il Torino che affronta ora il derby con il vento in poppa.