Massimo Cellino pensa solo al Leeds United. In attesa che la Football Association gli dia il via libera per prendere le redini della società inglese militante in Championship, il patron del Cagliari ha dichiarato: “Guidavo una 500, ora ho tra le mani una Ferrari. Appena avrò l’ok della FA andrò in banca a comprare Elland Road”. Il capitolo Cagliari per Cellino e’ definitivamente chiuso, l’imprenditore non proverà a tenere due piedi in due scarpe diverse, una italiana e l’altra britannica.

Al Thani, pronto lo sbarco in Sardegna?

La famiglia Al Thani

La domanda che circola più insistentemente sull’isola e’ chi erediterà la squadra dalle mani del vulcanico Cellino. La voce più insistente e’ quella relativa alla famiglia Al – Thani, emiri del Qatar, già proprietari del Psg e main sponsor del Barcellona, parlando solo di partnership sportive. Tamim Al Thani, che ha ricevuto lo scettro del regno da poco, ha nelle sue mani un impero immobiliare, bancario, industriale e turistico sul quale non tramonta mai il sole, essendo sparso sui cinque continenti; Al Thani nel 2012 venne in Sardegna e strinse accordi per un investimento nell’isola da 1,2 miliardi di euro con il governatore Ugo Capellacci, oltre a ratificare un impegno per la fornitura all’Italia di gas con l’ex primo ministro Mario Monti nella sua veste di amministratore delegato della Qatar investiment Agency (Qia), il fondo sovrano che acquisisce eccellenze in tutto il pianeta.
L’ascesa al trono di Tamin e gli interessi della Qia in terra sarda hanno avuto una accelerazione, la vicinanza dell’isola con il Medio Oriente (il Qatar esercita una funzione di collante tra i paesi toccati dalla primavera araba, e ha ottime relazioni con Israele e il Libano) sarebbe strategico per i piani di sviluppo del’area, una politica sponsorizzata a piene mani anche dagli Stati Uniti , possibili concorrenti del Qatar nella corsa al Cagliari.

Qatar, padrone nel business sportivo

La smentita dal Medio Oriente

Intanto la Qsi, Qatar Sport Investment, sembra essere tentata dall’ex capitano della nazionale inglese, David Beckham, che avrebbe chiesto il sostegno finanziario del fondo d’investimenti, proprietario del Psg, per la sua nuova avventura in Mls con la nuova squadra di Miami. «Beckham ci ha effettivamente contattati – conferma il Qsi al quotidiano francese Le Parisien – Al momento non è ancora stata presa una decisione in proposito». Secondo il giornale anche altre società sarebbero state sollecitate, tra cui il gruppo americano Aeg, proprietario dei Los Angeles Galaxy. Intanto dal Qatar arrivano le prime smentite sull’imminente sbarco in terra sarda della famiglia Al Thani, secondo Abdulrhman AL – Abduljabbar, general manager del World Sport Company Qatar, le indiscrezioni che parlano di una accordo già raggiunto tra gli emiri e Cellino sarebbero infondate. “Il Cagliari è un grande club e ci sono i presupposti per un investimento nel calcio italiano. la firma però non c’è ancora stata”.

uisto.

2 COMMENTI

  1. A me più che una smentita sembra una conferma…La firma deve ancora esserci, stanno cercando garanzie sullo stadio…se propongono l’acquisto e il Comune cede, l’acquisto per 90 mln è cosa fatta

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here