argentina_flag C&F
argentina_flag C&F

L’Argentina ha superato anche il Brasile con oltre 1900 giocatori esportati calcisticamente nel mondo per un totale di 244 milioni dollari nel 2013. Si producono più calciatori che automobili e soia. Secondo una relazione redatta annualmente dalla Agenzia Euromericas Sport Marketing, la leadership è ora in mano all’Argentina che diventa così il più grande paese esportatore di giocatori di calcio di tutto il pianeta.

La nazionale argentina
La nazionale argentina

Sottratta la leadership al Brasile

Fino al 2010 il Brasile è stato il principale esportatore con oltre il  24%, questa situazione ha iniziato a cambiare nel 2011 e nell’ultimo anno l’Argentina ha esportato un totale di 1.945 giocatori, mentre il Brasile rimane indietro con un totale di 944.275. Il settore trasferimenti è quello più in espansione per afflusso di valuta estera nel paese attraverso pagamenti e commissioni. Il campionato argentino ha esportato il 67% dei suoi talenti nei cinque campionati più importanti del mondo: Spagna, Inghilterra, Germania, Italia e Francia. Il resto è andato ai campionati minori come la Russia, Grecia, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti.

Maradona con la seconda Coppa del Mondo

Cambiati anche i criteri di trasferimento

Inoltre Euromericas Sport Marketing e il suo Ceo Gerardo Molina hanno sottolineato che rispetto all’anno precedente c’è stato un incremento del 22% nelle esportazioni di giocatori, soprattut giovani e con un più elevato valore di mercato. Negli ultimi tre anni i calciatori che hanno lasciano il proprio paese alla ricerca di nuove destinazioni non hanno nemmeno debuttato in un club affiliato al campionato argentino e brasiliano. Insomma qualora arrivasse una buona offerta dall’estero perchè farsela scappare troppo facilmente.

 

1 COMMENTO