La sua intervista al programma spagnolo “La Graderia” su Cadena Ser ha confermato le indiscrezioni apparse su Calcio&Finanza nella giornata di venerdì ed hanno avuto un effetto a dir poco globale. Dopo che le principali agenzie di stampa hanno divulgato la cifra shock sul valore di Lionel Messi, 400 milioni di euro, stimata dall’esperto internazionale di marketing Gerardo Molina, C&F ha ascoltato ancora il professore emerito riguardo questa possibile e straordinaria operazione di mercato.

Gerardo Molina, professore emerito ed esperto internazionale di marketing

L’accordo tra PSG e Messi è cosa concreta?

“Lionel  Messi ha un valore di 400 milioni di euro in questo momento ed immagino che esso possa aumentare nel corso del 2014. Ci sono tre club che hanno questa cifra e hanno il potere politico per comprarlo, uno di loro proviene dall’Arabia Saudita (Tamim bin Hamad al – Thani e la sua Qatar Sport Investments). Questa operazione si potrebbe già chiudere adesso, ma realmente il passaggio si potrebbe concretizzare nell’arco di due anni, tempo in cui Messi sarà ancora ambasciatore di quel rapporto di partecipazione agli utili con il Barcellona”. La Qatar Airways è dalla stagione 2013/2014 sponsor del Barcellona.

In che modo questo accordo potrà cambiare le regole dei trasferimenti di mercato?

“Un trasferimento da 400 milioni può cambiare le regole del calcio e del mondo degli affari. Tuttavia cercherà di non avere un forte impatto in quanto si sta parlando del giocatore di calcio più forte e dell’atleta con i maggiori diritti pubblicitari in tutto il mondo”. La valutazione di mercato risulta essere ancor più straordinaria se si pensa che l’intera rosa del Paris Saint – Germain vale all’incirca 361 milioni di euro, trainata da Edison Cavani (60 milioni di euro).

Messi in azione contro il PSG
Messi in azione contro il PSG

Cosa può cambiare in termini di sponsorizzazioni?

“Adidas, Pepsi, Herbalife e Procter & Gamble sono gli sponsor più forti che con Messi hanno una vera e propria convenzione internazionale. Essendo dei pilastri fondamentali nel commercio forniranno più soldi per la sua immagine a livello globale. Stanno nascendo nuovi tempi nella “testa” del calcio e Messi ce li ha tutti nei suoi piedi”.

Intanto il Psg non si è ancora espresso attraverso i suoi canali ufficiali. Potrà dunque un giorno la Pulce giocare all’ombra dell’affascinante Tour Eiffel e portare a Parigi la tanto desiderata Champions League che neanche Zlatan Ibrahimovic e Ezequiel Lavezzi sembrano riuscire a mettere in bacheca?

 

 

1 COMMENTO