Alex Horne, segretario generale della Federcalcio, il governo dello sport in Inghilterra, crede che ‘truccare’ le partite (in inglese “fixing”) non sia un evento così diffuso nello sport inglese, ma ha messo in guardia contro l’autocompiacimento nella lotta alla corruzione.
Horne ha rappresentato il calcio all’interno di un vertice con i funzionari del governo del Regno Unito, tra cui il segretario alla Cultura Maria Miller, che ha visto partecipare anche i delegati di altri sport moto popolari nel Regno Unito come cricket, corse di cavalli, rugby e tennis. L’incontro è avvenuto sullo sfondo di un grosso scandalo emerso nel calcio inglese che ha visto coinvolte sei persone tra cui l’attaccante dei Blackburn Rovers DJ Campbell, arrestato a seguito di un’inchiesta di ‘spot- fixing’, messa in atto dalla National Crime Agency del Regno Unito (NCA).

article-0-11D48973000005DC-661_634x419

Secondo l’ agenzia di stampa Press Association, Horne dopo l’incontro avrebbe detto che dalla riunione sarebbe emerso un consenso generale sulla non gravità del problema corruzione che infatti non sarebbe ancora su vasta scala al momento, ma che comunque nessuno vuole abbassare per questo motivo la guardia. Ha aggiunto, inoltre, che la Gran Bretagna è molto orgogliosa del suo prodotto sportivo e che tutti vogliono fare il possibile per proteggere l’integrità dello sport britannico.

imagesCAHALQ7G

Horne ha concluso poi dicendo: “C’è molto che possiamo imparare dagli altri sport. Alcuni dei programmi di formazione che il cricket hanno messo in atto sono molto molto avanzati e anche l’integrità che denota l’Autorità Horseracing britannica è molto avanzata. Non vogliamo vedere questa corruzione nel nostro sport e così, di conseguenza, stiamo facendo tutto il possibile per dare delle misure coerenti in tutti gli sport e non solo. Abbiamo davvero recepito con favore la recente spinta dalla NCA e penso che quest’organo sia stato molto importante per tutti noi nel ricordare alle persone che queste sono attività criminali e la loro natura penale non dovrebbe venire sottovalutata”.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here