Il presidente della Fifa Sepp Blatter ha invitato alla calma dopo che l’organo di governo del calcio mondiale sta continuando a monitorare le presunte violazioni sui diritti dei lavoratori migranti in Qatar, che ospiterà la Coppa del Mondo 2022.
Il mese scorso Blatter ha descritto le relazioni riguardanti le condizioni di lavoro vissute da alcuni lavoratori coinvolti nei progetti per la Coppa del Mondo come “inaccettabili”, secondo l’ agenzia di stampa Reuters un portavoce della International Trade Union Confederation ( ITUC ) ha dichiarato che all’inizio di questa settimana le condizioni non erano migliorate come sperato.

093013-blatter-600

“Stiamo cercando di concedere benessere ai lavoratori presenti in Qatar”, ha detto Blatter. “La Fifa ha le sue responsabilità e altri in Qatar hanno le loro. Abbiamo incontrato il CIS e l’OIL (Organizzazione Internazionale del Lavoro) e ora è il momento di calmarsi”.
Ha poi aggiunto: “Ma noi andremo avanti e stiamo lavorando molto duramente per risolvere questa situazione, a braccetto con queste organizzazioni, poi decideremo come andare avanti. Sono sicuro che alla fine il calcio sarà il vincitore perché siamo in grado di mostrare al mondo che è possibile creare buone condizioni di lavoro. Se c’è una volontà, c’è un modo. Troverò una soluzione”.

imagesCA5FZ33C

Il comitato esecutivo Fifa ha approvato la creazione di una legacy trust per la Coppa del Mondo 2014, che sarà supportata da una iniezione iniziale di 20 milioni di dollari dal corpo direttivo. La fiducia sarà utilizzata per avviare progetti di legacy cuciti intorno alla Coppa del Mondo che si disputerà in  Brasile il prossimo anno.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here