Real-MadridE’ il club più ricco del mondo, con un fatturato che nella stagione 2012/2013 ha raggiunto la cifra record di 520 milioni club, e annovera tra le sue fila i due giocatori più costosi della storia del calcio, Cristiano Ronaldo e Gareth Bale, pagati rispettivamente 94 e 91 milioni di euro nel 2009 e nel 2013, anche se, ai fini assicurativi, il valore attuale del portoghese è stato stimato in 103 milioni.

Il Real Madrid si è infatti assicurato con un pool di compagnie internazionali per coprirsi dal rischio che la sua stella più brillante possa infortunarsi in modo serio dovendo rinunciare alla sua scintillante carriera e provocando allo stesso tempo un rilevante danno economico allo stesso club. Per questo la società presieduta da Florentino Perez paga ogni anno un premio di 1,1 milioni e nello sciagurato caso in cui CR7 dovesse incorrere in un infortunio tale da metterne a repentaglio la carriera il Real incasserebbe dalle assicurazioni circa 103 milioni. Un valore superiore di circa 3 milioni a quello che veniva stimato nella scorsa stagione.

Per assicurare l’intera rosa il Real Madrid, che è una delle società leader a livello mondiale nel coprirsi dai rischi legati al personale, ha speso quest’anno circa 6,9 milioni, sulla base di una valutazione complessiva del parco giocatori di 685 milioni.

CR7 è sola la punta dell’iceberg. Dopo l’acquisto di Bale dal Tottenham lo scorso 31 agosto il Real ha subito sottoscritto una polizza con un gruppo di primari operatori del settore assicurativo internazionale per recuperare i 91 milioni investiti, nel caso in cui il gallese dovesse incorrere in un infortunio tale da comprometterne la carriera sportiva. Complessivamente, dunque, Ronaldo e Bale sono stati valutati dalle assicurazioni circa un terzo dell’intera rosa del Real.

Per stimare il valore dei calciatori ai fini assicurativi le compagnie utilizzano diversi parametri. In alcuni casi viene preso come riferimento il prezzo pagato dal club al momento dell’acquisto del giocatore. Questo è il caso di CR7 e Bale, ma anche di Isco (30 milioni), Illarra (30 milioni), Xabi Alonso (25 milioni) e Khedira (15 milioni).

Per altri, come Sergio Ramos, acquistato nel 2005 dal Siviglia per 25 milioni, viene preso come riferimento una stima del prezzo di mercato del giocatore. Da questo punto di vista il difensore della nazionale spagnola viene valutato circa 65 milioni, mentre Di Maria, Marcelo e Modric sono valutati moderatamente a 30 milioni di euro.

In altri casi ancora la stima viene effettuata ponderando il valore di mercato del giocatore e la sua età anagrafica. Per questa ragione Iker Casillas e Alvaro Arbeloa, pur essendo campioni pluridecorati, vengono valutati rispettivamente 20 e 14 milioni, poiché hanno ormai superato i 30 anni.

Al contrario Xabi Alonso, pur avendo 32 anni, si trova in una situazione diametralmente diversa. Poiché il suo contratto con il Madrid andrà a scandeza nel mese di giugno e la sua importanza nella squadra ha fatto sì che il Real Madrid gli abbia offerto un contratto per altri tre anni, fino al 2017, la sua valutazione ha registrato un’impennata.

I difensori Pepe e Flavio Coentrao, valutati ai fini assicurativi rispettivamente 20 e 12 milioni rappresentano infine casi particolari. Il Real ha pagato per ciascuno 30 milioni ciascuno, ma il centrale pur essendo un pilastro della difesa madrilena ha ormai più di 30 anni, mentre il laterale non si è mai affermato come titolare e il suo prezzo è sceso