Philipp Lahm e sua moglie Claudia
Philipp Lahm e sua moglie Claudia

Nonostante l’aperto sostegno del Bayern Monaco, che attraverso un messaggio affidato al suo capitano Philipp Lahm, si era schierato apertamente a favore della candidatura di Monaco di Baviera per le Olimpiadi invernali del 2022, la maggioranza dei cittadini della capitale della Baviera si è schierata contro questa possibilità.

Nel referendum consultivo indetto dal borgomastro di Monaco, Christian Ude, e che ha riguardato non solo la capitale del maggiore Land tedesco, ma anche la comunità alpina di Garmisch-Partenkirchen, i no alle Olimpiadi hanno prevalso sui sì.

Nel dettaglio i residenti di Garmisch, la nota località sciistica teatro di gare della Coppa del Mondo che in passato aveva ospitato le Olimpiadi del 1936 e i Mondiali di sci alpino del 1978 e del 2011, i voti contrari sono stati pari al 54% dei partecipanti alla consultazione. I residenti di Monaco di Baviera che si sono invece detti contrari all’organizzazione dei giochi olimpici sono stati pari al 52%, mentre a Traunstein i no hanno raggiunto addirittura il 60%,