thohirStretta finale per il passaggio del controllo dell’Inter da Massimo Moratti a Erick Thohir. La trattativa per l’ingresso dell’uomo d’affari indonesiano nel capitale del club nerazzurro con una quota di maggioranza (70%) è ormai in dirittura d’arrivo e la firma del contratto dovrebbe arrivare nel week-end tra il 28 e il 29  settembre se non venerdì 27.

Lunedì 30, infatti, si terrà un cda dell’Inter, che dovrebbe ratificare l’operazione e successivamente ci sarà l’annuncio ufficiale. L’Inter è stata valutata circa 350 milioni di euro e la quota di Thohir, che entrerà tramite un aumento di capitale, varrà quindi all’incrica 250 milioni. Moratti non incasserà nulla al momento, ma resterà proprietario del 30% del club. L’idea di Thohir è quella di riportare l’Inter al pareggio di bilancio nel 2016 e a quel tempo Moratti, se vorrà, potrà monetizzare la quota.

Moratti ha già incontrato i dipendenti per rassicurarli e confermare il cambiamento in atto, che comporterà l’inserimento in società di un nuovo azionista che sosterrà il club finanziariamente. Moratti ha tranquillizzato tutti sul fatto che gestirà in prima persona il passaggio azionario e ha garantito che l’Inter sarà più solida in quanto la società sarà sostenuta da due gruppi contemporaneamente, il suo e quello di Thohir. Lo stesso discorso verrà poi fatto dal numero uno nerazzurro al consiglio di amministrazione di lunedì 30 settembre. Thohir stesso sarà a Milano per prendere parte all’assemblea straordinaria di fine ottobre, dove parlerà in prima persona dei suoi piani davanti ai dirigenti del club nerazzurro.