SHARE
Cristiano Ronaldo al J Medical per le visite mediche (foto Daniele Buffa/Image Sport/Insidefoto)

Cristiano Ronaldo multa evasione fiscale – Diminuisce l’importo della multa per evasione fiscale ai danni di Cristiano Ronaldo. Come riferisce El Mundo, infatti, il campione portoghese pagherà circa 2 milioni in meno rispetto agli iniziali 18,8 milioni dell’accordo con il fisco spagnolo.

Come spiega il quotidiano spagnolo, il fisco ha riconosciuto che Ronaldo ha versato l’Iva in Spagna sulla cessione dei diritti d’immagine in Asia a due società che fanno riferimento a Peter Lim, miliardario proprietario tra l’altro del Valencia. Un pagamento di poco più di due milioni circa che quindi il fisco ha scelto di rimborsare a Cristiano Ronaldo, con il totale della multa per evasione che passa da 18,8 milioni a circa 16,7 milioni.

Ronaldo e il fisco: come la “Norma CR7” può attrarre altri grandi campioni

Ronaldo ha già versato al fisco circa 13,4 milioni di euro e nelle prossime settimane dovrebbe concludere il pagamento della sanzione. Il patteggiamento con il fisco prevede che CR7 si riconosce colpevole di quattro reati fiscali, accetta una condanna a due anni di carcere (sei mesi per ciascuna delle esercitazioni) e il pagamento di una somma che equivale esattamente ai 5,7 milioni della cifra effettivamente evasa più multa e interessi. La frode fa riferimento i proventi dei diritti di immagine ottenuti tra il 2011 e il 2014 e non dichiarati al fisco spagnolo.

Non si tratta dell’unico accordo chiuso in tempi recenti con il fisco per un giocatore gestito da Jorge Mendes in Spagna. L’Agenzia delle Entrate ha attribuito nelle scorse settimane a James Rodriguez, ex Real Madrid oggi  giocatore del Bayern Monaco, una frode fiscale di 6,35 milioni di euro per quanto riguarda la tassazione dei diritti d’immagine in relazione al suo periodo al Real Madrid. Frode che, tra sanzione e interessi, dovrebbe trasformarsi in una multa di circa 11,65 milioni di euro.

LASCIA UNA RISPOSTA: