SHARE
(foto Mediapro.tv)

Mediapro non ha presentato alcuna offerta per i diritti tv della Serie A. Il termine è scaduto alle 11 e a breve negli uffici della Lega si procederà all’apertura delle buste con le offerte degli altri operatori.

Le buste saranno aperte davanti al notaio nelle due ore successive, e le offerte saranno valutate dai club (17, su questa materia non votano quelli retrocessi e neopromossi) nel corso dell’assemblea, convocata alle 12. Come previsto dal bando, qualora riceva offerte inferiori al prezzo minimo complessivo di 1.1 miliardi di euro, la Lega potrà aprire una fase separata di rilanci immediati, dalle 14 alle 20, e al termine procederà, se del caso, all’assegnazione, totale o parziale dei tre pacchetti, quotati 452, 408 milioni e 240 milioni di euro.

Intanto, Mediapro starebbe lavorando per trovare una soluzione con la Lega riguardo i 64 milioni di caparra già versati.

[IN AGGIORNAMENTO]

LASCIA UNA RISPOSTA: