SHARE
tottenham wembley 2017 2018
Lo stadio di Wembley (foto Insidefoto.com)

La FA apre a nuovi acquirenti per Wembley e prepara l’asta. L’obiettivo della federcalcio inglese è infatti quello di ottenere più dei 600 milioni di sterline messi sul piatto dal milardario Shad Khan, proprietario del Fulam e dei Jacksonville Jaguars, franchigia NFL (il campionato Usa di football americano).

I vertici della FA, infatti, sono già stati contattati da almeno altri tre potenziali acquirenti da quando è stata rivelata la trattativa con Khan, secondo quanto riporta l’Evening Standard. Sebbene Khan sia definito “in testa” nei negoziati, secondo la FA la vendita non è un “affare fatto”. I consiglieri della FA, la banca d’investimenti NM Rothschild, sono stati incaricati di “chiarire che siamo aperti alle offerte” dopo l’estate. L’obiettivo è infatti incassare una cifra maggiore da poter poi reinvestire nel calcio di base, soprattutto per quanto riguarda strutture e campi da gioco.

Lo stadio di Wembley (foto insidefoto.com)

Intanto, però, la trattativa con Khan prosegue. Le discussioni principali, oltre all’offerta, riguardano alcune salvaguardie legali che la FA intende inserire: tra le altre, quella per garantire che Wembley rimanga la casa del calcio inglese in modo permamente, per ospitare le principali gare della nazionale. Inoltre, alcune condizioni non trattabili da parte della federcalcio inglese riguardano il mantenimento di un Royal Box, un terreno di gioco in erba naturale e una capacità di almeno 80.000. La FA deve anche essere autorizzata a mantenere il suo quartier generale allo stadio.

L’acquisto da parte di Khan potrebbe infatti aprire le porte alla prima franchigia con sede in Europa della NFL. Le voci sulla possibilità di creazione o di spostamento di una squadra di football americano in Inghilterra si è fatta sempre più frequente negli ultimi anni, dopo il successo delle sfide disputate a Londra da parte della NFL nel corso della stagione.

Tifosi inglesi a Wembley (foto Insidefoto.com)

Se il piano diventasse realtà, la nazionale inglese potrebbe trovarsi costretta a disputare in un altro impianto le eventuali gare tra settembre e febbraio, il periodo ovverosia in cui va in scena la regular season NFL. Non verrebbero spostate, invece, semifinali e finale di Fa Cup e delle altre competizioni che vengono giocate a Wembley.

 

LASCIA UNA RISPOSTA: