SHARE
milan cinesi san siro
Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala (Insidefoto.com)

«L’AC Milan è un simbolo di Milano. I suoi successi internazionali hanno contribuito a rendere famosa la nostra città nel mondo. La Uefa non può ignorare il contributo di questa grande società al calcio e la passione dei suoi tifosi. (3 agosto 2017: Milan – CSU Craiova 65mila spettatori!)».

Lo ha scritto sulla sua pagina Facebook il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, commentando il rischio di esclusione della squadra dall’Europa League da parte della Uefa per lo sforamento dei parametri del Fair Play Finanziario.

Sul tema è intervenuto anche il direttore sportivo del club rossonero, Massimiliano Mirabelli, che ha parlato dei possibili impatti della decisione di Nyon sul mercato del Milan

«La sentenza Uefa sul Fair Play Finanziario influenzerà il mercato? Non ci faremo trovare impreparati in ogni caso, noi speriamo che nessuno ci tolga l’Europa League che abbiamo conquistato sul campo. Anche la Uefa sa che, senza Milan, la coppa perderebbe fascino», ha affermato a Premium Sport, il ds rossonero, in questi giorni in Russia insieme a Gennaro Gattuso.

«I tifosi devono sapere» – aggiunge Mirabelli – «che lavoriamo 24 ore al giorno per migliorare la rosa, l’anno prossimo come minimo dovremo entrare in Champions League. Gattuso ci ha ripagato alla grande, è una gran bella persona che abbiamo scoperto come tecnico. Gli abbiamo dato fiducia e siamo soddisfatti e contenti. Il cerchio si è completato: é un grande giocatore e un grande allenatore. Gattuso è preoccupato dalla sentenza Uefa? Non è tranquillo ma non per timori, lui in generale non conosce la parola tranquillità».

LASCIA UNA RISPOSTA: