SHARE

Puma ha reso noto i risultati preliminari relativi al primo trimestre 2018 e ha rivisto le attese per l’intero esercizio.

Nel primo trimestre dell’anno la società tedesca di abbigliamento sportivo, che dalla prossima stagione diventerà sponsor tecnico del Milan, ha visto il proprio fatturato consolidato crescere del 21% a 1,131 miliardi di euro rispetto agli 1,001 miliardi del primo trimestre del 2017.

Il riultato operativo (EBIT) si è attestato a 112 milioni di euro, in miglioramento rispetto ai 70 milioni dei primi tre mesi del 2017.

«Il primo trimestre ha visto un forte aumento delle vendite e della redditività», si legge in una nota di Puma, che mette sul proseguo dell’esercizio evidenzia potenziali incertezza associate alla volatilità sul mercato dei cambi e alla guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina.

Nonostante le incertezze legate al contesto internazionale il management di Puma ha alzato leggermente le stime sul 2018. I ricavi dovrebbero pertanto crescere in un range compreso tra il 10 e il 12% (+10% la precedente stima), mentre il risultato operativo dovrebbe attestarsi in una forchetta compresa tra 310 e 330 milioni di euro (305-325 milioni la stima precedente).

In linea le attese sul risultato netto, che dovrebbe migliorare significativamente nel 2018.

I risultati definitivi del primo trimestre di Puma saranno approvati e resi noti il prossimo 24 aprile.

LASCIA UNA RISPOSTA: