SHARE

Si sono riuniti oggi a Milano, presso la sede della Lega Serie A, i Direttori delle Competizioni di 13 Leghe europee, tra le quali la Premier League, La Liga e la Bundesliga. Tema principale dell’appuntamento, che ha visto la partecipazione anche dei vertici dell’EPFL, l’Associazione delle leghe professionistiche europee, il calendario delle competizioni nazionali in concomitanza con il Mondiale previsto in Qatar nel 2022.

Nella riunione, coordinata da Marco Brunelli, Direttore Generale della Lega Serie A, è emersa la necessità di ristrutturare il programma gare per la stagione sportiva 2022/2023, durante la quale non si potrà giocare, per lo svolgimento dei Mondiali, dal 14 novembre 2022 al 18 dicembre 2023. Le diverse Leghe europee hanno iniziato a valutare le criticità legate a questo obbligo di sospensione dei campionati nazionali, mettendo sul tavolo diverse ipotesi di date che saranno esaminate in un prossimo meeting.

riforme calcio italiano serie A come premier league
La sede della Lega Serie A-Lega Serie B (foto Calcio e Finanza)

Prima della riunione il Segretario Generale dell’EPFL, Georg Pangl, ha informato i presenti che l’Uefa, nel recente congresso tenuto a Bratislava, ha confermato l’ingresso dei rappresentanti delle Leghe europee nei propri principali organi decisionali, in particolare il Presidente dell’EPFL Lars-Christer Olsson farà parte del Comitato Esecutivo Uefa, mentre Marco Brunelli, membro del Board dell’EPFL, siederà nel Comitato Licenze.

Per la settima volta nella storia dei mondiali, la competizione si disputerà nel periodo autunno-inverno ma per la prima volta accadrà nell’emisfero boreale in quanto i 6 precedenti casi si sono tutti verificati nell’emisfero australe: Uruguay 1930, Brasile 1950, Cile 1962, Argentina 1978, Sud Africa 2010, Brasile 2014.

LASCIA UNA RISPOSTA: