SHARE

Il San Paolo si rifà il look. A poco più di un anno dalle Universiadi – per le quali Napoli sarà la città ospitante – si sono resi necessari e improrogabili dei lavori di sistemazione dell’impianto che ospita le partite di calcio dei partenopei.

dove vedere Napoli-Atalanta Coppa Italia Tv streamin
Lo stadio San Paolo (foto Insidefoto.com)

Lavori stadio San Paolo, 2,5 milioni di euro per pista d’atletica e illuminazione 

Come riporta “La Repubblica”, il primo provvedimento riguarda l’approvazione del progetto definitivo-esecutivo relativo agli “interventi di riqualificazione della pista di atletica” che in passato ha rappresentato uno dei punti di contrasto tra il Comune e il Napoli sul futuro del San Paolo. Per le Universiadi ovviamente sarà centrale perché l’impianto di Fuorigrotta dovrà ospitare le gare di atletica leggera. Necessario, dunque, sistemarla in modo da ottenere l’omologazione a livello internazionale. Assieme al rifacimento dell’impianto di illuminazione e del campo da gioco, questa operazione costerà in tutto circa 2,5 milioni di euro. Saranno riutilizzati parte dei corpi illuminanti già esistenti dopo un’adeguata manutenzione ed è stato progettato un impianto “ibrido”, costituito in parte da nuovi fari Led di ultima generazione e ad altissima efficienza, in parte da quelli metallici presenti (HID) che saranno ricollocati. I fari saranno installati sempre sulla copertura metallica dello stadio: il nuovo impianto sarà dotato di sistema di controllo per i giochi di luci e la creazione di effetti spettacolari.

Napoli al top per i compensi: quanto guadagnano i cda in Serie A

Lavori stadio San Paolo, uffici e spogliatoio di casa da ristrutturare

Gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria riguarderanno pure i locali che ospitano gli uffici, oltre al restyling dell’altro spogliatoio che sarà simile a quello riservato alle squadre ospiti, ristrutturato l’anno scorso in occasione del match di Champions League contro il Real Madrid. L’importo complessivo sarà di poco inferiore ai 2 milioni e 200mila euro.

I lavori, dice l’assessore comunale allo sport Borriello, «cominceranno naturalmente a fine campionato» e aggiunge che saranno prese dalla giunta comunale due ulteriori deliberazioni anche per la piscina Scandone e il Palavesuvio. Quanto al San Paolo, il prossimo passaggio riguarderà il rifacimento dei bagni.

LASCIA UNA RISPOSTA: