SHARE
tottenham wembley 2017 2018
Lo stadio di Wembley (foto Insidefoto.com)

La Federazione inglese (Football Association) ha annunciato il nuovo piano di sviluppo al via con il biennio 2018-2019: 180 milioni di sterline all’anno per investimenti strutturali, sostegno alla crescita del calcio dilettantistico e interventi sulla formazione tecnica degli addetti ai lavori.

La previsione è di un investimento di almeno 500 milioni £ entro il 2024.

L’annuncio della FA si inserisce nell’ottica della mission stessa che il massimo organo del calcio inglese si è data negli ultimi anni: The FA – For All. Un programma di inclusione e sviluppo a ogni livello del football d’Oltremanica, con un particolare riguardo verso le situazioni di discriminazione di qualunque natura.

La FA aumenterà gli investimenti del 46% rispetto al 2017 (180 milioni £ contro i 123 dell’ultimo anno) e questo grazie ai rinnovati accordi per i diritti televisivi dell’FA Cup – la finale 2017 è stata vista da 95 milioni di persone in 170 paesi – e delle partite della Nazionale. A questo va aggiunto il contratto con il brand tecnico Nike e la riorganizzazione dei ruoli operata nel 2015, che ha permesso alla FA di diventare un’ente più snello ed efficace (tagliando costi per un risparmio di circa 30 milioni all’anno).

I nuovi fondi andranno a coprire una serie di priorità volte a far crescere il calcio inglese, anche a medio-lungo termine.

 

FA CUP E WEMBLEY

I premi-partita per la FA Cup verranno raddoppiati a partire dalla stagione 2018/19. Questo porterà un vantaggio per tutte le squadre coinvolte, anche ai primi turni della competizione.

Entro il 2024, inoltre, verrà ripagato il debito che incombe sullo stadio di Wembley. Dopo il rifinanziamento del 2015, l’estinzione dei 142 milioni £ di debito riferito all’impianto nazionale libererà circa 2-3 milioni all’anno, riutilizzabili per nuovi investimenti strutturali.

La nazionale inglese (foto Insidefoto.com)

SCUOLE E REALTÀ LOCALI

A livello dilettantistico gli investimenti passeranno da 20 a 29 milioni £ all’anno: questo servirà a coprire gli interventi strutturali necessari per molte realtà minori (in particolare per spogliatoi e campi da gioco di prima qualità). La FA vuole inoltre finanziare un programma di costruzione di mini-campi da calcio rivolto alle scuole elementari alle comunità locali (obiettivo di 600 campi entro il 2024).

La FA conta su circa 20.000 squadre dilettantistiche e locali affiliate e investimenti mirati saranno fatti nella formazione dei coach, per assicurare che ogni squadra di settori giovanili e scuole calcio possa avere tecnici preparati.

Il calcio femminile beneficerà di ulteriori 50 milioni £ all’anno di investimenti, mentre saranno creati fondi di finanziamento per supportare le realtà calcistiche “ricreative”: calcio-a-5, walking football e calcio per diversamente abili.

LASCIA UNA RISPOSTA: