SHARE
serie a spettatori prima giornata 2017-2018
I tifosi della Spal all'Olimpico (foto Insidefoto.com)

“Non dobbiamo criminalizzare a prescindere i tifosi. Il tifo è l’essenza del calcio, i nemici del calcio sono i delinquenti, non i tifosi”. Lo ha detto il ministro dello Sport, Luca Lotti, in audizione in Antimafia.

“Lo stadio è l’epicentro della pratica sportiva – ha proseguito Lotti -, la sicurezza e la legalità non sono indipendenti dalla sicurezza e dalla legalità dei luoghi in cui lo sport si manifesta: obiettivo strategico è avere stadi più moderni e aperti, e dunque stadi più sicuri. Uno stadio moderno garantisce più sicurezza e quindi il divertimento, lo ha detto qui lo stesso presidente della Figc, Carlo Tavecchio”.

Dopo i complotti paventati nei giorni scorsi il finale di campionato ha riservato sorprese e partite vere
(Insidefoto.com)

“Con la Manovrina abbiamo introdotto una norma per favorire gli investimenti privati e rendere più snelle le procedure amministrative – le parole del ministro dello sport -. Se vogliamo che lo stadio non sia solo appannaggio di gruppi criminali dobbiamo avere il coraggio di aprirli alla società, agli sportivi, ai tifosi. Reprimere la violenza e favorire la partecipazione”, ha aggiunto Lotti.

Infiltrazioni mafiose nello sport lotti calcio problema classe dirigente
Luca Lotti (Insidefoto.com)

Il ministro ha anche ricordato che nella Manovrina è stato previsto anche l’affidamento alle società sportive “di un’area di 300 metri intorno gli impianti per il controllo e lo sfruttamento commerciale, superando così la zona ibrida della aree limitrofe intorno agli impianti”. Infine, l’obiettivo del Governo è investire in impianti più avanzati per allargare il bacino dei tifosi: “Ciò aiuta ad abbattere il muro invalicabile tra mondo del tifo attivo e società civile”.

“Lo scorso 4 agosto insieme con il ministero dell’Interno e tutte le componenti del mondo del calcio abbiamo firmato un protocollo che ha incoraggiato la vendita di biglietti online, introdotto la family pass e biglietti scontati per under 18 e over 60”. La volontà, ha spiegato Lotti, è quella di “passare da un modello di esclusione a un modello di inclusione, dal divieto con eccezioni alla libertà con eccezioni”. In questo senso Lotti ha ribadito la sua soddisfazione per aver “riportato i tamburi nelle curve: una rivoluzione culturale perché il buon tifo, anche rumoroso, é un ingrediente irrinunciabile del calcio”.

LASCIA UNA RISPOSTA: