SHARE
juventus torino
(foto Insidefoto.com)

Il piano della Liga spagnola per disputare all’estero alcune gare di campionato sulla scorta di quanto fa attualmente nel football americano l’NFL, sembra piacere al presidente del Torino, Urbano Cairo, che è arrivato a ipotizzare la possibilità di giocare un giorno il derby Toro-Juve lontano dall’Italia.

«Torino-Juventus giocata a Pechino? Ma perché no, voglio dire, adesso poi è tutto possibile, è tutto fattibile, non credo che ci sia da scandalizzarsi di nulla, ormai è diventato un calcio globale e quindi è chiaro che però ci sia anche da tutelare e da preservare il fatto che magari il tifoso del Toro ha voglia di vedersi la sua squadra nel suo stadio, quindi si sa che qualche partita meno epocale, meno importante per i tifosi…», ha detto il presidente granata.

Cairo-Toro Channel
Urbano Cairo presidente del Torino

«Però, voglio dire, poi dobbiamo essere aperti alle soluzioni che possono essere vantaggiose preservando un po’ evidentemente quello che è il rispetto del tifo, del tifoso, di chi è legato alla squadra da decine di anni. Dobbiamo, comunque sia, ragionare di tutto e cercare poi di dare una spinta importante al calcio. Io ho detto – ha aggiunto – smettiamola di adottare il manuale Cencelli per cui un posto a te, un posto a me eccetera, vediamo di fare le cose invece fatte bene».

Partite di campionato all’estero, la Liga pronta ad approvare l’idea

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA: