SHARE
atalanta stadio di proprietà
La coreografia dei tifosi dell'Atalanta per la qualificazione in Europa league (Foto: Insidefoto)

Lo stadio ‘Atleti Azzurri d’Italia’ è ufficialmente dell’Atalanta. Lo ha annunciato sul suo profilo twitter il Comune di Bergamo dopo la firma del contratto di vendita con il club nerazzurro davanti a un notaio cittadino.

Il termine tassativo per il rogito era tre mesi dall’aggiudicazione, avvenuta tramite gara pubblica lo scorso 10 maggio per 8 milioni 608 mila 600 euro, ovvero un rialzo del 10 per cento sulla base d’asta di 7 milioni 826 mila. Dal totale va scorporata la somma di 2 milioni 260 mila euro sostenuta dall’Atalanta nell’estate 2015 per i lavori di parziale restyling dell’impianto (skybox, pitch view, tribuna stampa, postazioni disabili, parterre Giulio Cesare rifatto).

Ora ci sono altri tre mesi di tempo per la presentazione del piano attuativo. Oltre al rifacimento ex novo delle due curve, a carico dell’acquirente c’è anche la sistemazione urbana di pertinenze non sdemanializzate quali il piazzale Goisis (lato ovest) e la viabilità viale Giulio Cesare (a est) più la compartecipazione alla ciclopedonale per la Valle Brembana. Sono inoltre previsti 2 mila metri quadrati in più per funzioni commerciali-terziarie e altrettanti per aree di servizio interne.

partnership Atalanta Italcementi
Una coreografia dei tifosi dell’Atalanta allo stadio (Foto: Insidefoto.com)

Inoltre, nelle ultime ore la società nerazzurra ha raggiunto l’intesa anche sul parcheggio del Lazzaretto: tra il Comune e il club è stata siglata una scrittura per la “concessione in uso precario degli spazi del Lazzaretto”, della durata di 6 anni con un costo di 25mila euro annui.

Intanto prosegue spedita la campagna abbonamenti per la prossima staigone in casa nerazzurra. La società ha infatti informato che sono già andati esauriti tutti i posti per i settori Parterre Ubi e Tribuna Centrale Ubi Coperta, così come tutti gli abbonamenti e voucher per la Curva Pisani.

LASCIA UNA RISPOSTA: