SHARE
Giuseppe De Giorgi, Ceo e Co-founder di Fubles
Giuseppe De Giorgi, Ceo e Co-founder di Fubles

Fubles, la piattaforma di sport sharing con una delle community sportive più attive d’Europa, ha chiuso il 2016 con un fatturato in crescita di oltre l’85% ed il più alto utile della sua storia. La società, guidata da Giuseppe De Giorgi, si sta affermando sempre di più come la community di riferimento per chi vuole giocare a calcetto con un network che ad oggi ha superato i 600.000 giocatori registrati con partite giocate in Italia, Spagna, Inghilterra, Francia, Germania, Chile e Australia.

«Nel 2016 sono state giocate 40.000 partite su Fubles per un volume d’affari generato di oltre 2,5 milioni di euro. Tra sito web, mobile e applicazioni native abbiamo superato le 50 milioni di pagine viste annuali. Il segnale che il mercato ci sta dando è chiaro: gli utenti sono soddisfatti, l’engagement sul prodotto è molto alto (sono state date più di 11 milioni di pagelle post partita fino ad ora) ed i centri sportivi partner collaborano con noi ormai da diversi anni. Questo vuol dire che abbiamo creato valore per tutto il settore e tanto più la community crescerà, tanto più il servizio diventerà utile facendo leva sull’effetto network», spiega De Giorgi.

Per il livello di sviluppo notevole raggiunto finora ed il potenziale di crescita, Fubles è stata anche scelta da Facebook per partecipare al programma Accelerate – FbStart volto ad aiutare le startup mobile di successo attraverso un contributo fino a 80 mila dollari sotto forma di strumenti e servizi gratuiti da Facebook ed oltre 30 partner.

Una community estremamente targetizzata che in questi anni ha collaborato anche con diversi brand. Da adidas a Gatorade, da Samsung ad Ebay sono numerosi i brand che hanno deciso di collaborare con Fubles per coinvolgere la community degli sportivi. «L’area dei progetti speciali continua ad essere uno dei nostri punti di forza. Cerchiamo sempre di comprendere le necessità del cliente e di creare poi insieme progetti innovativi e coinvolgenti per la nostra community». Ed i risultati parlano chiaro: solo nel 2016 Fubles ha infatti ha ampliato il portfolio clienti con importanti brand trasversali come Carlsberg, Sky, Fiat, Oneplus e Folletto.

«Abbiamo una vera e propria comunità di sportivi che partecipa sentitamente ad iniziative e progetti con i brand. Un esempio? Nel nostro ultimo torneo con Carlsberg sono scesi in campo più di 20.000 giocatori in tutta Italia per vincere un posto nella finale nazionale, guidata da Ciccio Graziani e Beppe Bergomi, dove si poteva vincere un biglietto per la finale degli europei. E’ stata un’esperienza coinvolgente e capillare alla quale tutti i giocatori di calcetto d’Italia potevano partecipare».

Questa è stata la mappa di tutte le partite giocate in Italia durante la competizione:

fubles-mappa-partite-2016

Ma quali saranno le sfide per il 2017? «La nostra sfida per il futuro sarà quella di avvicinare sempre più persone al mercato dello Sport Sharing offrendo un prodotto sempre più intuitivo ed accessibile. La crescita in Italia ed all’estero insieme alla spinta dei pagamenti online sono secondo noi la strategia vincente per Fubles», conclude Giuseppe De Giorgi.

LASCIA UNA RISPOSTA: