SHARE
europei under 21 rai domenica sportiva riccardo cucchi reazione cdr
(Foto Insidefoto.com)

Rai note spese gonfiate agli Europei di calcio giocati in Francia l’estate scorsa. E così a giornalisti di Rai Sport e dipendenti di viale Mazzini vengono chiesti chiarimenti dall’ufficio del personale di Saxa Rubra. Al centro della vicenda ci sono 18 dipendenti in totale, 7 i giornalisti sportivi. È quanto è emerso in queste ore, secondo quanto riporta La Repubblica. Tutto nasce da un’indagine francese che sta scandagliando una serie di fatture emesse da un ristoratore italiano che da anni vive e lavora a Parigi.

Quello che non è chiaro è se queste fatture siano del tutto false oppure gonfiate, ma stando a quanto riporta Rep in un articolo a firma di Fulvio Bianchi a insospettire sarebbe stata la cifra sempre uguale per pranzi e cene: 70 euro. 

Martedì la direzione risorse umane di viale Mazzini avrebbe chiesto ai 18 protagonisti della vicenda di chiarire la propria posizione. Da quel momento tutti hanno avuto cinque giorni di tempo per mostrare la propria innocenza e dovranno quindi presentare le controdeduzioni entro domenica. Solo dopo la Rai deciderà se punire i dipendenti e quali provvedimenti adottare, senza dover necessariamente aspettare la fine dell’indagine francese.

Ovviamente la faccenda interessa perché, come è noto, la Rai è una società pubblica che ha come principale azionista il Ministero dell’Economia e delle Finanza che detiene il 99,56% delle azioni. Inoltre, la società di viale Mazzini è finanziata dal canone televisivo, pagato ogni anno dagli italiani.

LASCIA UNA RISPOSTA: