SHARE
indagine procura vendita biglietti napoli real madrid
Lo stadio San Paolo (Napoli)

La Procura della Repubblica di Napoli indaga su alcune modalità di vendita online dei biglietti per la gara di ritorno degli ottavi di finale di Champions League Napoli-Real Madrid in programma il 7 marzo prossimo.

L’indagine al momento ha solo uno scopo conoscitivo ed è affidata al pool di magistrati che solitamente indaga sui reati sportivi. La Procura dovrà accertare se nelle primissime ore di apertura alla vendita dei biglietti vi sia stato un accaparramento di tagliandi da parte di qualcuno che poi li ha resi disponibili per i tifosi su internet ad un prezzo notevolmente maggiorato.

Sulla questione è già intervenuto il Calcio Napoli che ha precisato che i biglietti sono nominativi e che non possono in alcun modo essere ceduti a terzi. La società, inoltre, ha precisato che i controlli ai varchi saranno particolarmente severi ed ha vivamente sconsigliato ai tifosi di fare acquisti se non attraverso i canali ufficiali, vale a dire le rivendite autorizzate.

La vendita dei biglietti è andata avanti a marce forzate. Ormai è stata superata la soglia di 45 mila tagliandi acquistati. Ora si attende il 20 gennaio, termine che i 6.400 abbonati hanno per esercitare la prelazione, per sapere quali eventuali altre disponibilità ci potranno essere.

LASCIA UNA RISPOSTA: